Come navigare totalmente anonimi

Le tecniche che sono disponibili online per potersi proteggere da eventuali intrusioni sono sempre più numerose e maggiormente efficaci. Per gli utenti che sono maggiormente paranoici, e hanno paura di trovarsi degli ospiti indesiderati a frugare nella propria rete o nel proprio PC, le possibilità di difesa sono svariate. Bisogna premettere che questi sistemi per diventare anonimi non sono accurati al 100% e basta anche una semplice distrazione per poter essere rintracciati, questo articolo è a puro scopo informativo, perciò decliniamo ogni sorta di responsabilità riguardante l’utilizzo improprio di tali informazioni.

La maggior parte degli utenti che vuole difendere la propria identità online e risultare non rintracciabile adopera moderni browser fatti apposta per potere restare anonimi, il più famoso è certamente TOR. Questo particolare motore di ricerca cripta le connessioni a qualsiasi server rendendo ogni utente non rintracciabile, ciò è possibile grazie all’ausilio di particolari Relay che vanno a nascondere l’indirizzo IP d’origine e sostituendolo con l’indirizzo IP di altre apposite macchine.

Ma ovviamente adoperare solo TOR non basta per poter essere anonimi, esiste una lunga serie di misura di sicurezza da seguire: mai scaricare applicazioni .exe è un esempio. Le applicazioni .exe (ovvero le eseguibili) possono aprire qualsiasi tipo di programma che può attivare una procedura di tracciamento che svelerebbe la vostra reale posizione, in caso stiate usando VPN o Proxy, e il vostro indirizzo IP: dunque sareste nuovamente bersagli facili per attacchi DDOS oppure MITM (meglio conosciuto come Man in the middle).

Dunque sarebbe buona abitudine utilizzare un VPN oppure un server Proxy; nel caso decidiate di utilizzare quest’ultimo vi consiglio di scegliere accuratamente quale utilizzare poichè alcuni di questi potrebbero essere non sicuri o addirittura dannosi. Inoltre sarebbe consigliabile navigare nelle pagine web che utilizzano il protocollo https, infatti questo particolare tipo di protocollo di connessione prevede la creazione di una connessione crittografata, protetta e verificata tra clientserver.

Un altra accuratezza per navigare completamente anonimi sarebbe il non aprire file se non si è in modalità offline, ovviamente la maggior parte degli utenti se ne infischia poichè viene ritenuta una tecnica quasi utile, però alcuni utenti che non vogliono rischiare aprono determinati file scaricati da internet solo dopo aver interrotto il collegamento ad internet. Ovviamente non sarebbe da sottovalutare la scelta di cambiare anche sistema operativo con uno maggiormente sicuro, un ottimo esempio sarebbe Kali Linux.

Come navigare totalmente anonimi
Ti piace FratelloGeek.com?