Crollo in Borsa di Facebook: Le cause

FratelloGeek ti parla delle cause del crollo in Borsa di Facebook! Scopri cosa ha combinato Zuckerberg leggendo il resto dell’articolo.

Ricordi quando FratelloGeek ti comunico che Facebook era entrato in Borsa?

Molti la consideravano l’ennesima mossa vincente di Zuckerberg, ed hanno investito nelle azioni del Social Network Blu.

Altri, saggi, hanno deciso di aspettare per vedere come si sarebbero messe le cose, ed hanno fatto bene!

Infatti, Facebook risulta essere un prodotto eccezionale dal punto di vista commerciale, ma con la Borsa non si scherza mica!

Purtroppo, anche se di Facebook non se ne può più fare a meno, non è lo stesso per la sua quotazione in borsa: cala sempre di più il suo valore, che partendo da 38 dollari ad azione era salito fino a 45 nei primi giorni per poi declinare fino a raggiungere i 19 dollari ad azione, cioè la metà del valore iniziale.

[ad]

Perché?

Prima di tutto, la speculazione che ha investito il titolo; in secondo luogo, non si riesce a convertire in denaro il traffico dei visitatori del sito Web.

Inoltre, la pubblicità è fortemente ignorata dagli utenti: di conseguenza risulta essere poco remunerativa per gli inserzionisti, che investono sempre meno.

Infine, a causa della scarsa privacy dei contenuti postati dagli utenti, molti di questi si stanno allontanando da Facebook.

A questo punto ci si domanda: il declino di Facebook in Borsa determinerà anche il suo declino come Social Network?

Crollo in Borsa di Facebook: Le cause
Ti piace FratelloGeek.com?




Lascia un commento