facebook in sardo

Facebook in sardo: la pagina ha già raccolto 15000 Mi Piace

Da qualche giorno sul social network più famoso è comparsa la pagina chiamata Facebook in sardo, nata dall’idea di alcuni ragazzi che, sperando di bissare il successo ottenuto dai “cugini” corsi (la cui iniziativa è stata accolta dal Translator Team del social network), mirano a far inserire il sardo tra le lingue selezionabili per l’interfaccia della piattaforma: un modo per ridare lustro ad uno dei tesori immateriali più importanti che esistano.

La pagina Facebook in sardo ha subito avuto l’appoggio dell’Associazione Su Majolu, una delle più importanti per quanto riguarda la promozione e la valorizzazione della “limba”. Dopo appena due giorni dall’apertura, avvenuta il primo Dicembre, la pagina aveva già raccolto ottomila Mi Piace, che sono arrivati a 15.000 nel giro di due settimane.

Alla base di questo successo c’è sicuramente l’entusiasmo del popolo sardo, arrivato alle stelle dopo che si è diffusa la notizia: secondo i sostenitori della pagina, inserire il sardo tra le lingue selezionabili dalla piattaforma più famosa del mondo lo porterebbe allo status di lingua “normale”, allontanandolo dai luoghi comuni e dagli stereotipi che lo relegano a dialetto antico e prettamente diffuso nell’ambiente pastorale.

I promotori dell’iniziativa hanno ammesso che solo la scuola potrebbe restituire alla limba il suo reale valore, ma con la pagina Facebook in sardo si possono raggiungere i giovani, che passano tra le pagine della famosa piattaforma gran parte del loro tempo: trovando il sardo tra tutte le altre lingue selezionabili, i ragazzi potrebbero finalmente percepirlo come una lingua dotata della stessa dignità delle altre.

Facebook in sardo: la pagina ha già raccolto 15000 Mi Piace
Ti piace FratelloGeek.com?




Lascia un commento