Google decide di combattere lo Spam

Chi non odia le email di spam? Ne arrivano a centinaia ogni giorno in ogni casella postale e costantemente contribuiscono ad intasare il traffico dati in entrata ed in uscita delle stesse email, ovviamente in questo caso parliamo di email non di spam. Gmail durante gli ultimi anni ha instaurato una vera e propria guerra contro le email di spam e grazie all’impiego di appositi filtri specifici che inseriscono automaticamente le mail di spam in un apposita sezione, denominata appunto Spam, il traffico dati è stato velocizzato in maniera esponenziale e il quantitativo di email sgradevole che un comune utente riceve all’interno del proprio indirizzo di posta è stato ridotto vertiginosamente. Attualmente, tramite l’utilizzo dei filtri di gmail, solo lo 0.1% delle mail di spam arriva a destinazione senza essere riciclato ed inserito nel contenitore dell’umido.

Ma a quanto pare a Google non basta lo 0.1%, la volontà della società a quanto pare è propria quella di rimuovere dalla circolazione il problema dello spam che intasa gli indirizzi di posta elettronica in tutto il mondo.

Ma come sarebbe possibile portare a termine un impresa simile e soprattutto uscirne vincitori?

A quanto pare Google ha deciso di impiegare all’interno del proprio sistema di posta elettronica degli specifici filtri che sfruttano un grande sistema di reti neuronali, di natura totalmente artificiale, che permette di scansionare tutte le mail in entrata e di cestinare in maniera facile tutti i messaggi di spam e senza piu incombere in sgradevoli falsi positivi che finiscono a causa di un qualsiasi errore all’interno della sezione sbagliata all’interno della nostra email.

Si prospetta essere una grande rivoluzione per Gmail, speriamo che questa nuova tecnologia a reti neuronali venga sfruttata maggiormente possibile e che porti a risultati veramente ottimali quali l’eliminazione totale dei falsi positivi e delle email di spam.

Google decide di combattere lo Spam
Ti piace FratelloGeek.com?