I giganti dell’Internet condividono dati per combattere la pornografia minorile

Cinque delle più grandi aziende dell’Internet collaborano con un organizzazione per eliminare dalla rete la pornografia minorile in modo più efficiente. Facebook, Google, Yahoo, TwitterMicrosoft stanno tutte collaborando con la “Internet Watch Foundation(IWF)” per formare un database condiviso con tutte le impronte digitali corrispondenti a tutti i contenuti illeciti conosciuti.

Queste impronte digitali, conosciute come “hashes“, sono create facendole elaborare da uno specifico algoritmo, il quale crea un numero specifico per ciascun contenuto. Google può identificare le immagini quando le trova tramite il web, quindi invia queste impronte digitali(non le immagini vere e proprie) a Twitter e Yahoo, in questo modo le due compagnia sanno da cosa essere messe in guardia— o viceversa.

 

Le compagnie hanno avuto i loro metodi per anni—  PhotoDNA di Microsoft è uno dei più grandi database di hashes — ma condividendo le informazioni tra di loro via IWF può aiutare molto a fare ciò che deve essere fatto per combattere la pornografia minorile. E presto gli hashes saranno resi più facilmente accessibili.

“Saremo presto in grado di offrire la lista degli hashes a tutti i membri di IWF, che sono situati in tutto il mondo.” dice il CEO di IWF Susie Hargreaves in un’intervista riguardo la condivisione della lista. “Questo significa che le immagini delle vittime potranno essere rimosse più velocemente, e saremo in grado di prevenire le immagini già conosciute riguardo l’abuso minorile dall’essere caricate sui siti.”.

 

I giganti dell’Internet condividono dati per combattere la pornografia minorile
Ti piace FratelloGeek.com?