LibreOffice 4.0: Download e novità

Risulta essere disponibile al download LibreOffice 4.0, che introduce nuove funzionalità interessanti. Scopri tutti i dettagli al riguardo.

Probabilmente lo utilizzi per tradizione, pensando che sia l’unica applicazione disponibile sul mercato per elaborare file di testo.

Se le cose stanno cosi, a FratelloGeek duole ammettere che ti sbagli di grosso!

In questo articolo, infatti, ti verrà presentata una valida alternativa a Microsoft Office (o anche ad OpenOffice)!

Il suo nome è LibreOffice. Già hai avuto modo di conoscere questa risorsa?

Allora, troverai interessante ciò che il tuo amico Geek ha da dirti!

[ad]

Devi sapere che The Document Foundation lancia LibreOffice 4.0.

La nuova release della famosa suite di produzione, apporta notevoli funzioni!

Il tuo amico Geek riporta di seguito alcuni punti chiave illustrati nell’annuncio ufficiale:

“In meno di 30 mesi, LibreOffice è cresciuto in modo significativo fino a diventare il più grande tra i progetti di software libero indipendenti focalizzati sul desktop e la produttività. La governance aperta e trasparente di TDF e la licenza copyleft sono state determinanti nell’attrarre oltre 500 sviluppatori – per tre quarti volontari indipendenti – che hanno contribuito con oltre 50.000 commit. Oggi, il codice sorgente è abbastanza diverso da quello originale, con l’aggiunta e la rimozione di diversi milioni di righe di codice, la presenza di nuove funzioni, la soluzione di bug e regressioni, l’adozione di costrutti C++ allo stato dell’arte, la sostituzione di strumenti, l’eliminazione di metodi deprecati e librerie obsolete, e la traduzione di 25.000 commenti dal tedesco all’inglese. Tutto questo rende il codice più facile da comprendere e più accessibile a tutti i nuovi membri della comunità”.

Per quanto riguarda il download di LibreOffice 4.0, FratelloGeek ti fa sapere che puoi effettuando dalla pagina ufficiale della suite, o direttamente da qui.

LibreOffice 4.0: Download e novità
Ti piace FratelloGeek.com?




Lascia un commento