Office 365: Cosa accade alla scadenza dell’abbonamento?

Quando scade l’abbonamento, Office 365 Home Premium si trasforma in modalità read-only, ma è consentito il download dei documenti su SkyDrive!

Qualche giorno fa, il tuo amico Geek ti mise a conoscenza del fatto che Office 2013, la nuova suite di produttività Made in Gates, è disponibile sullo Store online dell’azienda, ed integra le versioni rinnovate dei vari Word, Excel, Access e PowerPoint!

Andando più nello specifico, la versione di Office 365 Home Premium ti permette di usufruire della sottoscrizione annuale di tutti gli aggiornamenti per la versione in uso, di ben 20 GB di archiviazione online con SkyDrive, cioè tre volte tanto di quanto offerto dalle altre famiglie di prodotti, applicazioni Office complete in streaming su tutti i computer che vuoi, e 660 minuti di chiamate Skype al mese verso più di 40 paesi.

[ad]

Ma cosa accade ai nostri importanti documenti, dopo la scadenza della suite?

Mamma Microsoft ha pensato bene di fornirci una spiegazione al riguardo.

Nel caso in cui l’abbonamento ad Office 365 Home Premium non sarà rinnovato, l’azienda mette a disposizione un “periodo di garanzia”, dove l’utente potrà decidere se sbarazzarsi o meno, dei file memorizzati sulla nuvoletta.

All’avvicinarsi della scadenza, l’utente riceverà un messaggio di posta contenente un avviso all’interno delle applicazioni.

Una volta che l’abbonamento è scaduto, Office entrerà in modalità “read-only“.

Sarà possibile visualizzare o stampare i documenti, ma non sarà consentita la crezione di nuovi documenti, o l’editare quelli già esistenti.

Tutto claro?

Office 365: Cosa accade alla scadenza dell’abbonamento?
Ti piace FratelloGeek.com?




Lascia un commento