Samsung Galaxy Note 7, che pasticcio!

Attorno al Samsung Galaxy Note 7 si sta sollevando un polverone decisamente imprevisto. Qualche giorno fa il marchio della Corea del Sud aveva semplicemente imposto lo stop alle vendite del nuovo dispositivo mobile; ora è arrivata la decisione di ritirarlo dal mercato definitivamente. Il brand numero uno in tutto il mondo nel settore della produzione di smartphone ha diffuso un comunicato ufficiale: invita i clienti di tutto il mondo a non usare più il Galaxy Note 7. In effetti, sono toni piuttosto allarmistici quelli utilizzati: gli utenti sono sollecitati a smettere di impiegare subito il modello; ai clienti, inoltre, viene chiesto di procedere alla sostituzione del dispositivo il più presto possibile.

samsung-galaxy-note-7-recall-fire-explosion-3-840x560Galaxy Note 7 vs iPhone 7

Il brutto pasticcio del Galaxy Note 7, insomma, è ben lungi dal trovare una soluzione; il prodotto che Samsung avrebbe dovuto sfruttare per lanciare la sfida ad Apple si sta rivelando un pericoloso boomerang. Eppure tutto era stato organizzato e calcolato nei più piccoli particolari, a cominciare dagli spot per arrivare alla data di presentazione scelta: i primi giorni di agosto, in modo tale da anticipare l’iPhone 7 di più di un mese. Ecco perché la scoperta di un cattivo funzionamento della batteria ha colto tutti di sorpresa; ma non c’è stata altra soluzione possibile che quella di procedere al ritiro del modello.

Una batteria problematica

Sì, perché in specifiche circostanze la batteria può diventare molto pericolosa: rischia di surriscaldarsi e di esplodere. Lo si può notare in un filmato che vede protagonista un acquirente sfortunato che ha lasciato il suo Galaxy Note in carica per tutta la notte; non immaginava certo che al mattino lo avrebbe ritrovato distrutto! Peraltro, non è stato quello il solo caso registrato: su 2.500.000 di esemplari che erano già stati venduti, sono stati più di trenta gli episodi simili accertati.

Ecco perché lo stop alle vendite e il ritiro dei dispositivi si sono dimostrati delle scelte obbligate; lo stesso si può dire dell’avvio del programma di sostituzione. Resta da capire quali saranno gli effetti per Samsung, non solo sul piano economico.

Samsung Galaxy Note 7, che pasticcio!
3 (60%) 1 vote




Lascia un commento