Warner sospende le vendite del nuovo Batman

 

Chissà se Warner Bros e i Rocksteady Studios si aspettassero una simile accoglienza per uno dei loro titoli di punta degli ultimi anni: di sicuro, l’uscita di Batman: Arkham Knight non è passata inosservata. L’ultimo capitolo della trilogia dedicata all’uomo pipistrello è stata infatti caratterizzata dalle moltissime polemiche  relative alla pessima ottimizzazione della sua versione PC, dove lo stuttering e i freeze sono pressoché continui, anche con schede video di ultima generazione. Come se non bastasse, di default il gioco è lockato a 30 frame per secondo, annullando una delle caratteristiche più amate dai giocatori pc, la completa libertà della qualità dei giochi: quella che doveva essere la versione più tecnologicamente evoluta si è rivelata una brutta copia di titolo per console.

 

I giudizi degli utenti non si sono fatti attendere: gli utenti di Steam si sono riversati contro i Rocksteady, recensendo il titolo con un 66% di giudizi negativi e un’ondata di richieste di rimborsi; anche Green Man Gaming ha assicurato rimborsi a pioggia se Batman Arkham Knight non sarà ottimizzato velocemente anche per le piattaforme pc. Tutte le critiche piovute sia dalla critica, sia dai giocatori, hanno portato la sospensione totale delle vendite da parte di Warner Bros, una scelta coraggiosa in attesa di restituire agli utenti una versione giocabile del titolo. Basterà questa mossa a riacquistare la fiducia dei giocatori?

Warner sospende le vendite del nuovo Batman
Ti piace FratelloGeek.com?