SSD su Windows 8: Guida ottimizzazione

FratelloGeek ti propone una guida all’ottimizzazione di Windows 8 per hard disk SSD! Scopri tutti i dettagli leggendo il resto dell’articolo!

Vuoi effettuare l’ottimizzazione di Windows 8 su hard disk SSD?

Allora, questa guida proposta da FratelloGeek è al caso tuo!

Purtroppo, Windows 8 riconosce si l’hard disk SSD, ma disabilita altre ottimizzazioni: FratelloGeek intende proprio ovviare a questo problema!

Per prima cosa, conclusa l’installazione di Windows 8, puoi iniziare dalla sezione “Proprietà del Sistema”: disabilita il ripristino della configurazione di sistema, operazione fondamentale per guadagnare spazio aggiuntivo sul tuo hard disk.

[ad]

Vai perciò in Protezione Sistema da “Start”, Tasto destro del Mouse, “Tutte le Applicazioni”, “Pannello di Controllo”, “Sistema”, “Protezione Sistema”, evidenzia l’hard disk in cui è stato installato Windows 8, premi “Configura” e spunta “Disattiva protezione”.

In secondo luogo, avvia il “Prompt dei Comandi” andando in basso a sinistra sul desktop, premendo il tasto destro del mouse, e selezionando la voce “Prompt dei Comandi”, dopodiché digita regedit e premi “Invio”.

Spostati nella la posizione: “HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Contro l\Session Manager\Memory Management\PrefetchParameters” e fai un doppio clic sopra le voci “EnableFretcher” ed “EnableSuperfetch”, dopodiché modifica i valori in 0 (zero).

Ancora, digita gpedit.msc dal “Prompt dei Comandi”, vai in “Configurazione Utente”, Modelli Amministrativi”, “Segnalazione Errori” ed attiva le voci “Disabilita segnalazione errori Windows”, “Disabilita registrazione” e “Non inviare dati aggiuntivi”.

Infine, il browser: installa RAMDISK ed imposta la quantità di RAM che diventerà la cache del software di navigazione (imposta circa 500 MB per utilizzi standard ed 1.5 GB per operazioni pesanti).

Ora, per Internet Explorer vai in “Strumenti”, “Opzioni Internet”, “Impostazioni”, “Sposta Cartella” e scegli la cartella del tuo RamDisk.

Per Firefox, la procedura è descritta dal programma spostando la cache nella RAM; per Chrome, modifica il suo collegamento aggiungendo –disk-cache-dir=”d:\ChromeCache” nel campo “Destinazione”.

Per Opera, digita opera:config.

Cerca “cache” e modifica gli indirizzi orientandoli verso la cartella creata da RamDisk.

Infine, accedi in “Pannello di Controllo”, “Programmi e funzionalità”, “Attivazione e disattivazione delle funzionalità di Windows” e togli la spunta alla voce “Windows Search”.

In tal modo, ottimizzerai al massimo il tuo hard disk SSD per l’utilizzo di Windows 8!

Che ne pensi?

Ti piace FratelloGeek.com?




Lascia un commento