ubuntu 64 bit

Ubuntu, dal 2016 stop alle versioni a 32 bit

Ormai le architetture a 32 bit vengono sempre più trascurate: la diffusione di computer desktop e portatili con architettura a 64 bit ha pian piano spinto le aziende e le comunità a concentrare il loro lavoro per produrre servizi a favore quasi esclusivamente delle macchine con architettura a 64 bit; e questo discorso varrà anche per Ubuntu.

Infatti all’Ubuntu Online Summit (l’evento durante il quale vengono pianificate le scelte relative alle prossime versioni del famoso sistema operativo che vanta più di 20 milioni di utilizzatori) che si è svolto nei giorni scorsi è arrivata la conferma della notizia che circolava già da qualche tempo: Canonical abbandonerà le architetture a 32 bit, per le quali non uscirà più una nuova versione del suo sistema operativo dopo la 16.04.

A partire dalla 16.10 le versioni di Ubuntu per desktop, server e cloud saranno disponibili solo per macchine a 64 bit. La decisione è stata presa da Canocical dopo aver studiato i dati di un sondaggio e aver controllato i numeri di download: dal loro sito principale solo una percentuale inferiore al 20% degli utenti che hanno scaricato le ISO ha scelto la versione a 32 bit e ovviamente col passare del tempo questa quota è destinata a scendere ulteriormente.

Proprio in quest’ottica è stato deciso che la release di Ubuntu che uscirà nell’Aprile del 2016 sarà l’ultima con l’immagine anche per i computer a 32 bit. Il supporto ad Ubunti 16.04 terminerà nel 2019 ed è molto credibile che per quella data la quasi totalità degli utenti sarà proprietario di sistemi con architettura a 64 bit.

I problemi potrebbero invece nascere per le comunità che si occupano dei progetti legati alle derivate di Ubuntu, alcune dedicate specificamente per computer non esattamente di ultima generazione (ad esempio Lubuntu e Xubuntu). Canonical assicura di essere sempre in contatto con queste comunità, ma effettivamente quanto potrà essere vantaggioso produrre sistemi operativi per macchine a 32 bit oltre il 2019?

Fonte

Ubuntu, dal 2016 stop alle versioni a 32 bit
Ti piace FratelloGeek.com?




Lascia un commento