WhatsApp: Perché non pagare l’abbonamento

WhatsApp: Perché non pagare l’abbonamento

Come ben sai, di recente WhatsApp ha introdotto gli abbonamenti, anche per gli utenti iPhone!

Purtroppo, l’applicazione dedicata alla messaggistica su smartphone più utilizzata al mondo, diventa un servizio a pagamento su tutte le piattaforme!

Ti domanderai, se conviene pagare questo abbonamento: in linea di massima si, perché si tratta di un ottimo servizio concesso ad un basso prezzo!

Di contro, ci sono buoni motivi per non dare nemmeno un soldo ai creatori di WhatsApp.

In primo luogo, ci sono numerose alternative gratuite.

In secondo luogo, gli scarsi aggiornamenti: negli ultimi due anni, l’applicazione non è cambiata di una virgola, non solo esteticamente ma anche come servizi offerti!

Infine, gli utilizzatori sono in discesa, non perché costa tanto, ma perché molti utenti che hanno installato WhatsApp non hanno idea di cosa sia un account Google Play, o iTunes Store, e di come associare una carta di credito per pagare l’abbonamento!

Che ne pensi?

E’ giusto pagare l’abbonamento annuale?

WhatsApp: Perché non pagare l’abbonamento
Ti piace FratelloGeek.com?




Lascia un commento