Wind e Tre Italia: la fusione e’ ufficiale

Si parlava ormai da parecchio tempo della fusione di Wind e Tre Italia, adesso è realtà. Da poche ore, la compagnia che gestisce Wind (Vimpelcom) ha dichiarato di aver preso accordi con la società cinese CK Hutchinson Holding che possiede Tre Italia e secondo fonti ufficiali, l’accordo prevede la fusione con la divisione dei relativi guadagni del 50% per società. A guida di questa nuova unione, troveremo Maximo Ibarra, attuale CEO di Wind.

 

Secondo un’analisi effettuata da FratelloGeek,  questa nuova fusione tra i due operatori telefonici Italiani comporterà il possesso di oltre 31,5 milioni di clienti nella telefonia mobile ed oltre 2,8 milioni di clienti nella rete fissa, di cui oltre 2,2 milioni con banda larga.

 

Per quanto riguarda le restanti due società protagoniste nel settore delle telecomunicazioni italiane, Tim e Vodafone, hanno dichiarato rispettivamente di avere 30,1 milioni e 25,6 milioni di clienti. Ambedue quindi, singolarmente, avrebbero un numero inferiore rispetto alla neo società.

 

I vantaggi di questa fusione, sono abbastanza evidenti, la velocità delle reti mobili di tre applicata all’estesa copertura di wind, potrebbero essere un primo esempio. Secondo alcuni, potrebbe anche scendere il prezzo delle offerte ed aumentare il numero di giga (traffico internet) incluso nei pacchetti abbonamento e ricaricabile.

 

Wind e Tre Italia, sono quindi molto vicine alla fusione e, secondo fonti non ufficiali, questo processo potrebbe iniziare a farsi sentire già dalle prime settimane del 2016.

Wind e Tre Italia: la fusione e’ ufficiale
Ti piace FratelloGeek.com?