Benchmark del Galaxy S4 falsati da Samsung

Benchmark del Galaxy S4 falsati da Samsung

Nelle ultime ore, è stato buttato un po’ di fango sulla nota azienda orientale Samsung.

Come ben sai, uno dei parametri di valutazione dei dispositivi è il benchmarking: nel dettaglio, i benchmark sono piccole applicazioni che effettuano test standard ed assegnano uno specifico punteggio, molto spesso basato sulla velocità di esecuzione del dispositivo.

Secondo alcune voci, la Samsung sembra aver “taroccato” di proposito i Galaxy S4 per ottenere migliori risultati con i benchmark.

Tale scoperta è stata fatta dai ragazzi di Anandtech, che hanno notato che i dispositivi vanno automaticamente in overclock, cioè si innalzano le frequenze, sia della CPU che della GPU, quando il dispositivo esegue certe applicazioni, come ad esempio proprio i benchmark.

Perciò, è quasi ovvio che le frequenze maggiori permettono di eseguire i calcoli in maniera più rapida, ed avere come risultato finale dei migliori punteggi nei benchmark.

Aggiornamento: tramite una dichiarazione ufficiale, la Samsung si dichiara estranea da tutte le accuse rivolte da AnandTech, affermando di «non usare di proposito uno specifico tool per ottenere più alti punteggi nei benchmark» e che «in condizioni normali, il Galaxy S4 opera fino a 533 MHz alle sue migliori performance”.

Chi avrà ragione?

Staremo a vedere!