mozilla firefox

Dieci anni di Mozilla Firefox, arriva il testo salva-privacy

Nella giornata del 9 Novembre uno dei software più apprezzati dell’ultimo periodo ha compiuto dieci anni: il browser Mozilla Firefox raggiunge l’età in doppia cifra, infatti la sua versione 1.0 venne rilasciata nel 2004. Fino al 2011 sono state rilasciate solo sei versioni, ma poi è stato deciso di offrire una nuova release ogni sei settimane, la più recente (arrivata a metà Ottobre) è la numero 33.

Sebbene dopo l’introduzione dell’interfaccia Australis parecchi suoi utilizzatori sono rimasti delusi per l’esagerata somiglianza con Chrome (il browser prodotto da Google), nel corso di questo decennio Mozilla Firefox è riuscito a farsi largo e conquistarsi un’importante fetta di mercato, nonostante al momento del suo esordio il 95% dei navigatori del web utilizzassero Internet Explorer.

Rispetto agli altri software, il browser di Mozilla si distingue perché il suo sviluppo non è affidato ad un’azienda, ma è portato avanti da community e si basa sui principi di condivisione, partecipazione, trasparenza, privacy e sicurezza (il tutto viene spiegato nel decalogo chiamato il manifesto di Mozilla).

Per festeggiare il suo decimo compleanno e confermare il suo slogan che lo definisce impegnato a favore dell’open web, delle persone e della loro riservatezza, il vicepresidente di Firefox Mozilla Johnathan Nightingale annuncia la prossima introduzione del bottone salva-privacy e di altre due novità sempre a tutela della libertà e della riservatezza.

Il tasto dimentica verrà inserito per rimuovere in modo semplice e rapido la cronologia e i cookie recenti e per chiudere tutte le schede aperte. L’utente può decidere anche l’arco temporale da “dimenticare” scegliendo tra le opzioni disponibili (5 minuti, due ore, 24 ore). La funzione sarà utilizzabile premendo il nuovo tasto rosso con freccia che indica indietro che sarà introdotto nella prossima versione del browser.

La seconda novità riguarda la funzione di ricerca di Mozilla Firefox: per default sarà inserito nel campo search il motore DuckDuckGo grazie al quale sarà possibile effettuare ricerche non tracciate e ottenere risultati non personalizzati. Il tour e il tutorial che verranno messi a disposizione degli utenti rappresentano la terza novità.

Nightingale ha spiegato che quasi tutti gli strumenti per navigare protetti sono già presenti sia su Mozilla Firefox che su altri browser, ma per sfruttarli è necessario avere una competenza e un’attenzione che sono al di sopra della media: con il nuovo pulsante dimentica tutti potranno utilizzare quegli strumenti in modo semplice ed immediato.

Fonte

Dieci anni di Mozilla Firefox, arriva il testo salva-privacy
Ti piace FratelloGeek.com?