Espulsione assistita di Spen su Note 5

Già da tempo si parlava dell’espulsione assistita di Spen su Note 5, adesso sembrerebbe quasi che questo rumor sia stato confermato. Abbiamo ricevuto questa conferma grazie ad un’immagine contenuta nel fascicolo del brevetto che ha depositato Samsung qualche tempo fa, per l’espulsione automatica del pennino (Spen) degli smartphone della famiglia Note. Come possiamo vedere dall’immagine del brevetto che vi proponiamo in questo articolo, l’espulsione assistita, avviene per via di un microscopico magnete, incastonato nel vano del pennino, in corrispondenza con un’altro magnete incastonato nella Spen. Appena verrà premuto un bottone o fatto un tap in una certa parte dello schermo, il magnete dello smartphone si attiverà dello stesso segno del magnete sul pennino, facciamo un esempio:

-FASE 1-

Magnete del pennino (carica negativa)

Magnete dello smartphone (carica positiva o neutra)

In questo modo, dato che due cariche magnetiche di segno opposto si attraggono, il pennino rimarrà saldamente all’interno dello smartphone, senza il rischio di essere smarrito, anche quando prende una botta.

-FASE 2, DURANTE IL TAP O IL COMANDO DI ESPULSIONE-

Magnete del pennino (carica negativa)

Magnete dello smartphone (carica negativa)

In questa fase, due cariche magnetiche dello stesso segno si respingono ed ecco che vedremo il nostro pennino uscire quanto basta per poterlo estrarre completamente senza dover utilizzare l’unghia per estrarlo dall’apposita fessurina.

Come abbiamo potuto vedere, il funzionamento di questo sistema è relativamente facile da comprendere e da realizzare, ma nel suo complesso geniale.

Espulsione assistita di Spen su Note 5
Ti piace FratelloGeek.com?