Google+ nuova grafica e design

Google+ nuova grafica e design

Novità dal fronte Google+!

Devi sapere che in occasione del Google I/O 2013, si è aggiornato, ed ha implementato una grafica del tutto nuova e dei miglioramenti davvero invitanti!

Google ha integrato ben 41 miglioramenti alla sua piattaforma sociale, ma indubbiamente, quella che appare all’occhio è il cambiamento dal punto di vista estetico.

Il nuovo Google+ è ora organizzato a colonne, e propone un menu a comparsa nella parte sinistra della finestra: da qui potrai accedere alle differenti sezioni, come ad esempio “Profilo, Temi Caldi, Community, Foto ed altro.

Inoltre, è stata cambiata e migliorata altresì la chat, che adesso è in pieno stile Google Hangouts e propone ben 850 emoji, tutte disegnate a mano, ovviamente!

Nel dettaglio, il nuovo stile a colonne di Google+ si adatta allo schermo, e potrai quindi vedere diverse colonne di contenuti a seconda della dimensione dello schermo e l’orientamento.

Sempre circa lo stesso argomento, video e foto ora possono occupare l’intera larghezza del flusso, e renderanno il tutto più bello da ammirare.

Per non parlare del nuovo editing photo, introdotto grazie alle nuove funzioni di Evidenziazione automatica (che seleziona gli scatti migliori per te); Miglioramento automatico (grazie al quale sarà possibile regolare il contrasto, la saturazione, la luminosità, la messa a fuoco ecc…); Auto sequenza, con la quale potrai generare una serie di scatti animati).

Sono bellissime anche le animazioni, dal momento che potrai notare rimbalzi durante la condivisione dei contenuti, i menu di scorrimento e le schede a dissolvenza.

Ancora, gli hashtag: essi saranno relativi alla notizia visualizzata; Google stesso esaminerà in automatico il post, e gli assegnerà dei tag.

Per di più, è comparsa la dicitura “Rispondi” nei commenti, che ti dà la possibilità di taggare automaticamente un contatto per risponderlo.

Infine, l’arrivo dell’applicazione Hangouts, disponibile su Android, iOS e PC, di cui FratelloGeek ti ha già parlato.

Che te ne pare?