Hide My Ass: Come usare Google Music in Italia

Oggi FratelloGeek ti parla di Google Music. Scopri come accedere in Italia alla novità del colosso americano leggendo il resto dell’articolo!

Google Music è un servizio sviluppato dal team di Mountain View presentato di recente: è paragonabile ad un certo iTunes, con cui tu hai sicuramente familiarità.

Se scarichi l’applicazione potrai infatti caricare on-line tutte le librerie musicali salvate sul computer: l’utilità principale è avere la Tua musica sempre a disposizione, necessitando solo di una connessione e non di una postazione fissa.

Le tue canzoni saranno quindi “postate” on-line, e potrai utilizzarlo da qualsiasi computer che possieda una linea Internet, anche se non possiede i dati sull’hard disk.

Bello, ma dov’è il pacco?

[ad]

Il problema è che le novità interessanti sono sempre americane e spesso rimangono in America!

Infatti, se provi a connetterti dall’Italia, infatti, riceverei un messaggio di errore che recita: “We’re sorry. Music Beta is currently only available in the United States“.

Quindi è utilizzabile solo per I residenti degli Stati Uniti.

Ma FratelloGeek non si arrende mai!

Ecco come accedere a Google Music anche dall’Italia!

Per ovviare al problema basta utilizzare un proxy on-line americano, in modo da accedere a Google Music con un IP “bluff” e poter così richiedere l’invito.

Un proxy interessante è Hide My Ass (che in pratica ti aiuta a “pararti il deretano”): tu puoi usarne uno qualsiasi, basta che ti dia un IP americano.

Apri la pagina principale inserisci i tuoi dati e sarai in coda per ricevere l’invito per provare Google Music.

Che ne dici? È grande FratelloGeek, vero?