Le faccine come password?

Già da tempo si era sparsa questa voce. Le password, spesso sono lunghe da inserire e difficili da ricordare, ecco perché in molti casi, queste sono state sostituite da pin (sequenze tipicamente di 4 numeri), scanner di impronte digitali (come sul samsung galaxy s5 e sull’iPhone 5S) e da scanner dell’iride. Gli smartphone si stanno adattando alle richieste degli utenti, ovvero maniere veloci per sbloccare lo smartphone, autorizzare pagamenti e aprire file bloccati. Per questo, una nota compagnia di software inglese, ha comunicato alla BBC che stavano realizzando un sistema più rapido e simpatico per sbloccare gli smartphone e non solo. Le faccine come password, presto rimpiazzeranno in alcune applicazioni le vecchie ed ormai “obsolete” password con una sequenza di 4/5 emoji.

 

Questo sistema, sicuramente ha i suoi vantaggi, ad esempio la velocità di inserimento, la semplice memorizzazione della combinazione ma di sicuro, come è facile ricordare per noi una simile sequenza, figuriamoci per occhi indiscreti che non dovranno fare altro che lanciare un’occhiata al vostro schermo per comprendere la vostra combinazione. Questo che vi abbiamo appena enunciato, è uno dei tanti contro di questo sistema che l’azienda promette di risolvere aggiungendo una funzione che lascerà la faccina sullo schermo per qualche frazione di secondo, quanto basta all’utente per accertarsi di aver selezionato la giusta emoji.

 

Le faccine come password?
Ti piace FratelloGeek.com?