scheda video Radeon R9 285X

Nuova scheda video Radeon R9 285X, caratteristiche e prestazioni

E’ attesa sul mercato già a partire dalle prossime settimane, si tratta della nuova scheda video Radeon R9 285X, e sulle sue specifiche tecniche si moltiplicano le indiscrezioni, spesso molto interessanti.

Pare che questa nuova scheda potrebbe implementare un bus di memoria con un’ampiezza superiore di ben il 50% rispetto alla Radeon R9 285, a sua volta presentata da AMD solo poche settimane fa, basata su GPU “Tonga” e destinata a prendere il posto della Radeon R9 280.

La Radeon R9 285 adotta un numero di stream processors di 1.792 abbinati a memoria GDDR5 con bus da 256bit. Il modello di cui parliamo ora invece, la Radeon R9 285X, basata su GPU, con nome in codice “Tonga”, dovrebbe mettere a disposizione dell’utente 2.048 stream processors, abbinandovi un bus di memoria da 384bit.

Il risultato sarebbe quindi un notevole incremento delle prestazioni, in particolare sul fronte della velocità. Ad avvalorare queste ipotesi l’analisi delle specifiche tecniche, proprio del citato chip “Tonga”, che ha una superficie superiore, anche se non di molto, a quella del chipTahiti” montato sulle schede della precedente generazione, Radeon R9 280 e Radeon R9 280X. Si è passati infatti da 352 a 359 millimetri quadrati.

Questa dimensione fa supporre che il bus di memoria integrato nella GPU possa essere a 384bit, con la medesima soluzione adottata nella Radeon R9 285 che disabilita due dei 6 memory controller a 64bit.

Anche se al momento mancano conferme ufficiali, quanto detto fin qui è molto probabile, e farebbe della Radeon R9 285X una delle nuove protagonisti nel comparto delle schede video con fascia di prezzo compresa tra 200 e 300 euro. Di certo una fascia molto interessante sul piano commerciale.

Al momento questa nicchia è dominata dalla Radeon R9 280X e dalla GeForce GTX 770, ma dopo l’atteso debutto della nuova scheda GeForce GTX 960 basata su “Kepler”, e della Radeon R9 285X, gli equilibri potrebbero cambiare.