Prima prova Maturità 2013: Tracce italiano, titoli e autori aggiornati

Prima prova Maturità 2013: Tracce italiano, titoli e autori aggiornati

Novità dal fronte Maturità 2013!

Novità per quanto riguarda la prima prova dell’Esame di Stato!

Infatti, non sono solo Svevo ed Ungaretti tra i titoli possibili della Prima Prova di italiano, che si terrà questo mercoledì prossimo.

In particolare, nelle ultime ore sono fuoriusciti altri titoli, per la maggioranza temi generalisti: la crisi attuale, sia da un punto di vista economico che sociale, ed Internet insieme alle nuove tecnologie (come ad esempio l’utilizzo del Web che all’Agenda Digitale ed alle prospettive di sviluppo in Italia).

Per i ragazzi quasi maturi, mancano solo tre giorni all’inizio degli esami del 2013: si parte mercoledì 19 giugno 2013 con la prova comune di italiano.

Gli autori di cui si parla con maggiore insistenza sul Web sono il relativista Luigi Pirandello, lo psicoanalista Italo Svevo ed il patriota Giuseppe Ungaretti.

Negli argomenti di maggior attualità rientrano il ruolo di Internet, il femminicidio, la scomparsa di Rita Levi Montalcini ed il nuovo papa della chiesa di Roma, i 50 anni dal disastro del Vajont, e quella dei 10 anni dalla strage di Nassirya.

L’attuale Ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, ha affermato che verrà messo in atto la procedura elettronica introdotta lo scorso anno dall’ex ministro Francesco Profumo.

Solo due conosceranno i contenuti delle prove, e cioè lo stesso ministro ed un solo dirigente, e solo 30 minuti prima dell’inizio degli scritti verrà rivelata la password per accedere ai compiti da dare agli studenti.

Luciano Favini, coordinatore Struttura Tecnica Esami di Stato del Ministero dell’Istruzione, ha rivelato al sito Internet Skuola.net:

“A oggi abbiamo già scelto le tracce di Maturità”.

Le prove successive sono il 20 giugno con la matematica per lo scientifico, e il latino per il classico, ed il 24 giugno sarà giorno del cosiddetto quizzone, poi inizieranno gli orali.

Come andrà quest’anno?