Programma Agenda Digitale italiana: L’Italia riparte da Internet

Finalmente siamo siamo venuti a conoscenza del documento contenente i piani preliminari per l’agenda digitale italiana. Scopri tutti i dettagli insieme al tuo amico Geek. 

E dopo tanti misteri, finalmente il segreto è svelato!

A cosa si riferisce il tuo amico Geek?

Devi sapere che è stato appena reso pubblico il documento che contiene i piani preliminari per l’agenda digitale italiana.

Quest’ultimo diventerà decreto legge alla fine del mese di giugno.

Ma quali sono gli aspetti salienti dell’Agenda Digitale Italiana?

[ad]

Il nostro Governo tecnico ha in mente uno scopo ben preciso che consiste nel disporre un piano normativo di riferimento, definito “decreto DigItalia”.

Esso risulta essere costituito da 101 iniziative.

Nello specifico, si vuole rendere fruibile a tutti la Banda Larga di base entro il 2013, e la Banda Larga Veloce (pari o superiore a 30 Mbit) per l’anno 2020.

Ma il piano non finisce qui.

Infatti, per il 2015 è previsto l’utilizzo del commercio elettronico per il 50% dei cittadini italiani.

Al fine di raggiungere gli obiettivi su menzionati, occorrerà trovare fondi sufficienti.

Attualmente, sono state identificate risorse adeguate stati solo per la parte Sud della penisola ( si parla di 1,2 miliardi di euro).

Insomma, pare proprio che il Governo voglia ripartire da Internet attuando una sorta di Alfabetizzazione Informatica.

FratelloGeek ne è entusiasta!

E tu cosa ne pensi?

Programma Agenda Digitale italiana: L’Italia riparte da Internet
Ti piace FratelloGeek.com?