Richiesta rimborso IVA dalla tassa rifiuti TARSU

Oggi FratelloGeek ti spiega come fare richiesta con moduli online per l’IVA sulla tassa dei rifiuti! Scopri i dettagli leggendo il resto dell’articolo.

Il 9 marzo la Corte di Cassazione ha ricordato che l’IVA non può essere applicata alla TIA (Tariffa Igiene Ambientale) con sentenza n.3756.

Già nel 2009, la Corte Costituzionale aveva decretato che su TIA e TARSU non si dovesse applicare l’IVA, dal momento che “non esiste una norma legislativa che espressamente assoggetti ad IVA le prestazioni del servizio smaltimento rifiuti”.

Un comunicato stampa di Adoc dice testualmente: “Ci auguriamo che questa volta la sentenza venga rispettata dal Governo, così non fosse si sbriciolerebbe la fiducia dei cittadini nello Stato e si farebbe a pezzi lo stato di diritto, il rimborso dell’IVA è un diritto acquisito dei consumatori”.

Niente IVA su tasse dei rifiuti, dunque!

Allora, tutto ciò che hai pagato ingiustamente?

Si può recuperare?

[ad]

Stranamente, anche se ti trovi in Italia, la risposta è “SI”!

L’Associazione Contribuenti Italiani ha reso pubblico un modello Unico IRT (Istanza di Rimborso) 2012!

Come spesso accade, molti documenti sono inutili: Un ragioniere commercialista ha affermato che il modulo pubblicato non ha nulla di ufficiale e non è necessario per richiedere il rimborso.

Come fare allora per recuperare i soldi persi?

Bisogna affidarsi all’assistenza fornita dalle associazioni di categoria.

Per altri dettagli, FratelloGeek ti consiglia di dare un occhiata ai siti Web dell’Associazione Contribuenti Italiani ed Adoc.

Che ne pensi di questo rimborso?

Richiesta rimborso IVA dalla tassa rifiuti TARSU
Ti piace FratelloGeek.com?