Sciopero Benzina: Pochi alimenti in Sicilia, Calabria, Puglia e Nord

FratelloGeek ti parla della situazione grave della benzina che porta conseguenze sia al Sud che al Nord! Scopri i dettagli nel resto dell’articolo!

Benzina. Il carburante che muove il mondo. Diesel, Gas e Metano.

Qualunque forma di combustibile che doni energia, e permetti all’economia di girare, sta scarseggiando.

I trasportatori hanno bloccato l’Italia: la macchia d’olio si è diffusa rapidamente dal paese del Limoncello a numerosissime città italiane.

E se i mezzi non camminano, gli alimenti non arrivano a destinazione. E la monnezza (permetti il vezzo troglodita, caro Geek) riempie le città.

Bloccati per un giorno intero gli stabilimenti Fiat di Pomigliano, Cassino, Melfi, e Mirafiori.

[ad]

L’Unione Europea è stata informata della situazione critica, e gli appelli sono stati molti.

Molti anche gli arresti: ma non sembra vedersi una via d’uscita.

Forse con queste notizie, che già conosci benissimo, FratelloGeek vuole deprimerti?

Assolutamente no!

Anzi, vuole aiutarti ad affrontare meglio la cosa.

Grazie ai noti social network, Facebook e Twitter, puoi rimanere costantemente aggiornati sull’andamento delle proteste e avere notizie di città in città.

Inoltre molti siti, tra cui Autostrade e quello del giornale La Repubblica, offrono update in diretta per ottenere informazioni su rallentamenti e code.

Secondo l’associazione dei consumatori la protesta non può continuare per più di 3 giorni.

Ed inoltre Roberto Alesse, membro dell’Autorità Garante sugli scioperi, afferma che non gli è pervenuta “alcuna proclamazione da parte dei Sindacati dei lavoratori addetti alla distribuzione di carburanti”.

Cosa ci aspetta?