Tablet con Windows 8 e Intel: Ecco le prime indicazioni

FratelloGeek ti parla delle indicazioni data da Intel sui tablet basati sui suoi processori e sul sistema operativo Windows 8.

L’uscita di Windows 8 è attesa ansiosamente dalla Intel.

Con la diffusione di questo sistema operativo, oltre ad aumentare le vendite di ultrabook, potrà anche acquistare una buona fetta del settore tablet, al momento dominata dall’architettura ARM.

Infatti Intel, all’IDF 2012 in corso a Pechino, ha presentato alcuni dispositivi con i processori Atom.

Questo è il chip scelto dalla maggioranza dei tablet con Windows 8, per la precisione il Dual-Core Atom Z 2760.

Una delle peculiarità di questo chip, con il contributo delll’architettura Clover Trail, è che sarà dotato di una modalità “burst” attraverso la quale la frequenza di clock sarà aumentata, opzione utile per le sessioni di gioco.

Integrata anche la tecnologia Hyper-Threading, la quale migliora le prestazioni del tablet, grazie ad un raddoppo virtuale del numero dei Core.

[ad]

Al momento, i device presentati si dividono in due categorie.

I tablet puri da 10 pollici e quelli da 11” dotati di tastiera fisica.

Questi ultimi, probabilmente, opteranno per la soluzione già vista sul Transformer Prime della ASUS, cioè dei tablet trasformabili in laptop.

Parlando di standard costruttivi, il peso sarà inferiore ai 700 grammi e lo spessore non sarà superiore ai 9 millimetri.

La batteria offrirà circa 9 ore di utilizzo non intensivo, e 30 giorni in standby.

Parlando di connettività, invece, saranno supportate le reti Wi-Fi, Wi-Fi Direct, 3G/4G e la tecnologia NFC.

Tutti i produttori che vogliono costruire tablet basati su chip Intel dovranno adeguarsi a tali linee guida!

Ma quando potremo vedere i primi terminali prodotti in serie, pronti per la commercializzazione?

Sembra molto probabile entro la fine di quest’anno.

E tu che ne pensi?

Apprezzi l’arrivo di Intel nel settore Tablet?