Funzionamento porta USB 3.0 alta velocità

Se hai un PC nuovo, avrai notato che si trovano le note porte USB 3.0 inglobate nella scheda madre.

Forse, ti domanderai cosa comporta una porta USB 3.0 su un computer, a che serve e che vantaggi offre: oggi FratelloGeek risponderà proprio a queste domande!

Devi sapere che per porta USB 3.0 si intende una porta di scambio dati ad alta velocità: la forma è uguale a quella di una normale USB standard.

Il passaggio da USB a USB 2.0 non ha comportato cambiamenti notevoli: la lettura e scrittura dei dati rimaneva comunque troppo lenta.

Di contro, grazie alla USB 3.0 sarà incrementata velocità del disco rigido, dal momento che la trasmissione di dati è paragonabile a quella di un hard disk SATA!

Nel dettaglio, potrai copiare, trasferire e spostare file in un hard disk esterno o in una penna USB in modo molto più veloce, con conseguente aumento del tempo libero!

Inoltre, potrai altresì guardare un video in full HD, senza la necessità di copiarlo sul PC!

La possibilità dello scambio veloce è estesa al download delle foto scattate con una fotocamera ad alta qualità nell’hard disk del computer, o alla sincronizzazione dello smartphone con il PC, in modo ancor più rapido rispetto a prima.

Purtroppo, il supporto per la porta USB 3.0 non è una cosa facile: difatti per funzionare necessità di tre componenti differenti, e cioè porte USB 3.0 del computer, driver USB 3.0 e dispositivi compatibili con USB 3.0.

Nel caso in cui tu abbia un PC vecchio, dovrai comprare una scheda PCI o PCI-Express di porte USB 3.0, da attaccare alla scheda madre.

Con un notebook che dispone di tecnologia USB 2.0, dovrai effettuare invece un aggiornamento acquistando una scheda di espansione ExpressCard, ma solo se hai lo slot per inserire una scheda di lato.

In linea di chiusura, FratelloGeek ti ricorda che le prese USB 3.0 funzionano su tutti i sistemi operativi: Windows, Mac OS X e Linux.

Che ne pensi?