malware facebook

Malware su Facebook: accordo con Eset per proteggere utenti

Continuano i provvedimenti presi dai social network per garantire ai loro iscritti una navigazione più sicura all’interno delle proprie piattaforme: dopo i nuovi strumenti messi a disposizione da Twitter contro gli abusi, ecco che Facebook sigla un accordo con Eset, la nota azienda slovacca specializzata in sicurezza informatica, per risolvere il problema dei malware su Facebook.

L’accordo tra Facebook e Eset prevede l’implementazione di soluzioni anti-malware all’interno dei sistemi di sicurezza di Facebook per contrastare la presenza di software pericolosi nascosti dietro link che agli utenti possono sembrare innocui. Eset è la terza società con cui Zuckerberg stringe accordi con queste finalità (in passato sono state impiegate le soluzioni difensive di F-Secure e Trend Micro).

La necessità di stringere un accordo con Eset è la dimostrazione che Facebook è sempre più spesso oggetto di attacco da parte di cracker; il social network è da sempre uno dei bersagli preferiti dei pirati del web: la presenza di più di un miliardo di iscritti rende Facebook uno degli obiettivi più attraenti per i criminali informatici (molti si ricorderanno del caso Koobface, il worm che prende di mira gli utenti della piattaforma di Zuckerberg).

La tecnologia Eset, che garantirà una protezione contro la diffusione dei malware su Facebook, è implementata in modo trasparente e automatizzato: quando il dispositivo con cui si accede al proprio profilo Facebook si comporta in modo anomalo, compare automaticamente un messaggio che darà l’opportunità di eseguire una scansione del device per eliminare in modo semplice e rapido le eventuali minacce presenti.

Fonte