Skype diventa proprietà della Microsoft

La Microsoft ha concluso la maggiore acquisizione di tutta la sua storia. Si impossessa di Skype al prezzo di 8,5 miliardi di dollari.

Skype è quel noto software che consente di telefonare gratis via Internet. La società, creata nel 2003 da Niklas Zennstrom e Janus Friis, ha conquistato negli ultimi anni più di 800 milioni di utenti.

Nel 2005 la società era stata acquistata da eBay, il più celebre sito di aste online, per 2,6 miliardi di dollari.

Nell’ultimo periodo le difficoltà finanziarie hanno costretto Skype a rinunciare alla quotazione in borsa. Il suo valore è stato stimato intorno al miliardo di dollari.

[ad]

E qui interviene la Microsoft: con un’offerta che non poteva rifiutare, acquista la società di telecomunicazione on-line ad un prezzo 8 volte superiore al suo valore stimato: ha così battuto la concorrenza di altri potenziali acquirenti, come Facebook e Google.

L’operazione è stata di vitale importanza per mantenere il passo delle concorrenti del settore tecnologico e ridurre il potere di Google per quanto riguarda i servizi on-line.

E ora FratelloGeek ti fa conoscere una grande novità: il servizio di telefonate on-line sarà integrato con i prodotti di Microsoft.

In poche parole, ti sarà possibile chiamare gratuitamente da prodotti come Xbox, Kinect e gli smartphone di Windows Phone.

Ora però sorge una questio: non c’è un leggero conflitto di interessi per quanto riguarda lo sviluppo di Skype su altri Sistemi Operativi?

Linux, Mac OS X e i sistemi operativi di smartphone e tablet? Skype sarà loro precluso?

Attendiamo con ansia nuove rivelazioni!

Skype diventa proprietà della Microsoft
Ti piace FratelloGeek.com?