google plus genere

Google Plus, nuova opzione per l’identità di genere

Da qualche giorno gli utenti più attivi di Google Plus avranno forse notato che la piattaforma ha dato un’opportunità in più per la specificazione dell’identità di genere: se fino a poche ore fa le opzioni preimpostate tra cui scegliere erano solo tre (uomo, donna, non specificare), adesso compare una quarta voce “personalizzato”.

Cliccando sulla nuova opzione si apre un campo nel quale poter descrivere a piacere il proprio sesso (quindi anche con parole inventate: non è da escludere che prima o poi qualcuno faccia una raccolta dei generi più divertenti o fantasiosi), ma è possibile anche indicare come si vuole essere definiti dalle altre persone (e in questo caso le opzioni tornano le classiche tre maschio, femmina, altro).

Google ha annunciato con orgoglio questa nuova opportunità per gli utenti del suo social network; in realtà il colosso di Mountain View non è stato il primo ad allargare il ventaglio di scelte dell’identità sessuale degli iscritti alla sua piattaforma: già Facebook in estate aveva messo a disposizione ben 58 alternative tra cui scegliere. La differenza sta nel fatto che su Facebook le opzioni sono già definite, mentre su Google Plus l’utente ha la libertà di scrivere ciò che vuole.

I più maliziosi pensano che l’aggiunta di una opzione “aperta” nel campo dell’identità sessuale possa essere una risposta indiretta a Chris Messina (uno dei fondatori di G+) che nei giorni passati ha definito il social network di Big G come una creatura priva di identità: insomma, un modo per dimostrare come Google Plus possa passare dal non avere nessuna identità ad avere un numero potenzialmente infinito di identitàdi genere.

Fonte

Google Plus, nuova opzione per l’identità di genere
Ti piace FratelloGeek.com?




Lascia un commento