Google Music vs iTunes Match: Quale scegliere?

FratelloGeek ti parla dei nuovi servizi musicali: Google Music e iTunes Match. Quale conquisterà il grande pubblico e qual è il migliore?

È da poco arrivato fra noi Google Music (anche se non totalmente in Italia).

Come ben sai si propone come servizio in diretta concorrenza con iTunes Match, il servizio iCloud di Apple.

Ma presentare un prodotto “doppione” di un altro, non è una mossa saggia e non è esattamente nello stile di Google.

Quindi quali sono le differenze, i punti di forza per l’uno e l’atro servizio?

Quale scegliere fra i due?

FratelloGeek ti aiuta con questa analisi.

Partiamo da Apple.

Come funziona iTunes Match?

[ad]

Dopo averlo avviato, scansiona il tuo dispositivo e cerca un corrispondente fra le tue tracce preferite e quelle presenti su iTunes.

Poi li riconverte nel formato 256 Kbps AAC DRM-free, fino ad un massimo di 25.000 tracce.

Se qualche traccia non ha un corrispondente su iTunes, verrà caricato nella tua “nuvola”.

E se tu volessi ascoltare un brano?

Se il tuo device Apple è collegato al account iTunes, basterà selezionare il brano.

Sarà, in maniera molto veloce, scaricato sul dispositivo – il download sarà temporaneo – e potrai ascoltarlo senza problemi.

Non avrai bisogno di scaricare alcuna app aggiuntiva, l’applicazione farà tutto il lavoro.

iTunes Match è compatibile con quasi tutti i dispositivi dotati di iOS 5, quali iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPad, iPad 2, iPod touch 3G, iPod touch 4G ed Apple TV.

Il prezzo è di 24.99 $ all’anno, anche se per ora è disponibile solo negli Stati Uniti.

Google Music, invece, non effettua scansioni.

I brani sul tuo device vengono caricati sul tuo spazio online, non dovrai perciò attendere il tempo del loro download.

Una funzione interessante è l’Artist Hub, che dà la possibilità agli artisti di condividere le loro creazioni senza passare da case dicografica.

Compatibilità è un punto di forza di Google Music; è infatti avviabile da qualsiasi device sia iOS, attraverso , o su Android grazie ad un app dedicata.

Riassumendo.

iTunes Match replica i brani presenti quindi con tempi di upload decisamente ridotti.

Questo meccanismo sostituisce anche brani rovinati o di bassa qualità, ma Apple richiede un abbonamento annuale di 24.99 $.

Google Music invece è completamente gratuito, compatibile con diverse piattaforme oltre a presentare la funzione Artist Hub.

Ma l’upload richiede tempi troppo lunghi.

In conclusione tu quale sceglieresti?

Google Music vs iTunes Match: Quale scegliere?
Ti piace FratelloGeek.com?