Google: Nuovi termini di servizio e norme sulla privacy dal 1 marzo

Il colosso della ricerca informatica, Google, ci comunica che presto ci saranno nuovi termini d’impiego e norme sulla privacy nell’uso dei suoi servizi. Scopri tutti i dettagli insieme al tuo amico Geek.

Col tempo cambia tutto lo sai…

E’ il buon vecchio Vasco che in una famosa canzone ci ricorda questa importantissima verità.

Ed oggi, si applica perfettamente al colosso della ricerca informatica, ovvero Google.

Per quale motivo?

E’ Alma Whitten, direttore del settore Privacy del colosso delle ricerche, che ci ha comunicato con un annuncio l’introduzione di interessanti cambiamenti che entreranno in vigore dal 1 marzo del corrente anno.

Di cosa si tratta?

FratelloGeek è qui per fornirti risposte esaurienti!

[ad]

Devi sapere che la maggioranza degli strumenti offerti da mamma Google avranno ora in comune le stesse ed identiche regole sulla base della privacy.

A tal fine, è prevista una superiore integrazione tra loro.

Cosa vuol dire tutto questo?

In poche parole ti basterà effettuare il login a Gmail per avere libero accesso a tutte le informazioni che hanno a che fare con Docs, Maps, Calendar e tanti altri servizi interessanti.

Inoltre, anche coloro che non se ne intendono di legge, potranno beneficiare dei termini d’uso, che appaiono leggermente più comprensibili.

Tuttavia non assistiamo a nessun cambiamento per quanto riguarda l’esportazione dei dati personali verso altri portali.

Oltre alle norme sulla privacy, Google ha deciso di dare una rinfrescata ai suoi termini di servizio.

Qual è lo scopo che persegue bigG con questi cambiamenti?

Senza ombra di dubbio si vuole offrire una maggiore libertà d’azione alla società per garantire servizi sempre migliori.

Cosa aggiungere?

Grazie Google!