Google Play è il nuovo Android Market

FratelloGeek ti parla di Google Play, il nuovo servizio di cloud storage! Scopri le funzionalità e tutte le novità, leggendo il resto dell’articolo.

La nuova trovata di bigG si chiama Google Play!

Grazie ad essa potrai scoprire, acquistare ed utilizzare applicazioni, giochi, film e musica sui tuoi dispositivi Android o sul Web.

Ecco dunque come Google Play assimilerà le funzioni che già hai potuto apprezzare (come Google Music, Google eBookStore ed anche il Market stesso di Android).

Google Play diventerà quindi una sorta di Marketplace unico, dove potrai trovare tutto quello che hai caricato, nonchè quello che cerchi.

Avrai a disposizione una vasta gamma di prodotti, infatti troverai oltre 20.000 brani musicali, 450.000 fra applicazioni e giochi, il più vasto catalogo di libri presente ed anche gli ultimi film (anche in HD).

[ad]

Ma non è questa la caratteristica principale di Google Play.

Il punto di forza sta nella centralità dello storage!

Infatti, non ci sarà più bisogno di alcun cavo o di sincronizzazione, perchè il servizio in questione ti permetterà di poter accedere ai file salvati precedentemente in qualsiasi momento e dovunque ti trovi.

Al momento però, l’Italia è nella lista dei paesi per i quali Google Play si limiterà a sostituire il solo Android Market.

Bisogna attendere un pò di tempo per avere a disposizione anche la musica, i film ed i libri.

Il servizio completo è fruibile (al momento) soltanto negli Stati Uniti (e quando mai!), mentre in paesi come Inghilterra e Canada, l’unico servizio ancora non disponibile è quello relativo ai file musicali.

Negli USA, Google Play sta ottenendo grande pubblicità grazie ad una settimana di offerte speciali; saranno proposte canzoni, libri, film e applicazioni ad un prezzo molto vantaggioso!

Per quanto riguarda il vecchio continente, invece, bisognerà solo restare a guardare ed aspettare l’aggiornamento di Android che trasformerà il Market in Google Play; aspettando che possa estendersi completamente (ed in tutte le sue funzioni) anche nei Paesi appartenenti all’UE.

Siamo in attesa dunque di conoscere ulteriori sviluppi!

Speri anche tu che questa situazione possa sbloccarsi favorevolmente?