computer bloccato

Computer bloccato: occhio alla nuova truffa che corre sul web

Se sul tuo pc è comparsa la scritta “Il tuo computer è stato bloccato” probabilmente sei stato “infettato” da un virus che sta girando da qualche settimana su Internet. Innanzitutto tranquillizzati poiché è una truffa che non ha assolutamente minato la sicurezza del tuo computer. Come spiega anche la Polizia di Stato sulla sua pagina Facebook messaggi di questo tipo ne sono circolati anche in passato con l’unico obiettivo di spillare qualche euro ed installare qualche malware sul tuo pc. Tutto quello che devi fare è ignorare questo messaggio e non seguire nessuna delle indicazioni riportate per non cadere nella trappola degli hacker.

Come funziona la truffa del computer bloccato

La truffa funziona in questo modo: mentre stai navigando su Internet compare la scritta in bianco “Il tuo computer è stato bloccato” con uno sfondo rosso. Il messaggio prosegue segnalandoti che si è verificato un fantomatico errore #DW6VB36 e che non bisogna assolutamente ignorarlo poiché sono a rischio l’accesso a Facebook, i dati bancari, password di email, foto ecc. Il messaggio esercita una forte pressione psicologica poiché avverte che se si prova a spegnere il computer non sarà più possibile riavviarlo con tutti i pericoli derivanti relativi alla sicurezza personale ed alla privacy.

Per impedire che gli hacker prendano possesso dei tuoi dati il messaggi ti invita a chiamare entro 5 minuti un numero per parlare con un operatore e ricevere assistenza telefonica. Questa è una cosa assolutamente da non fare poiché così facendo apri le porte del tuo computer ai pirati informatici che entrano con il tuo consenso e possono installare virus e malware.

Gli hacker battono molto sull’aspetto emotivo poiché l’utente si sente completamente frastornato e non ha il tempo di pensare. Una volta entrato nel tuo pc possono fare quello che vogliono e frugare tra i tuoi dati personali. La truffa però non finisce qui poiché per l'”intervento telefonico” ti viene chiesto anche il pagamento di 100 euro.

>>LEGGI ANCHE: Smartphone storici che valgono una fortuna: modelli e prezzi<<

Come si contrae il virus e come difendersi?

Il virus potrebbe essere generato da un malware pubblicitario “contratto” su qualche sito poco affidabile. La prima cosa da fare è ignorare il messaggio poiché il computer, se viene spento, continua a funzionare senza problema e non c’è alcun furto di dati. Naturalmente dovresti evitare siti poco sicuri e tutelare la navigazione con un apposito antivirus. Sul mercato ne esistono diversi, anche gratuiti, l’importante è che siano efficienti e funzionanti. Generalmente questo tipo di virus si presenta solo sui Windows, ma è opportuno dotarsi di un valido dispositivo indipendentemente dal sistema operativo utilizzato.

Se messaggi di questo tipo compaiono di frequente sul tuo pc è opportuno effettuare una scansione antivirus completa per verificare l’eventuale presenza di un adware che mostra pubblicità malevole sul pc. Nel caso in cui dovessero arrivare continuamente email strane che richiedono soldi per sbloccare il pc o che minacciano di divulgare foto compromettenti devi recarti immediatamente presso la polizia postale. La paura e l’imbarazzo di essere caduti nella rete degli hacker spesso frenano gli utenti truffati, ma i sistemi utilizzati sono molto subdoli e sopraffini quindi non bisogna vergognarsi anche perché in ballo ci sono i propri dati personali e gli accessi ai propri dati bancari.

Computer bloccato: occhio alla nuova truffa che corre sul web
Ti piace FratelloGeek.com?




Lascia un commento